DiReSoM

Diritto e Religione nelle Società Multiculturali/ Law and Religion in Multicultural Societies/ Derecho y Religión en las Sociedades Multiculturales/ Droit et Religion dans les Sociétés Multiculturelles/ Recht und Religion in Multikulturellen Gesellschaften/ 多元化社会中的法与宗教 / القانون والدين في المجتمعات متعددة الثقافات

di Antonello De Oto* Kiev assediata e accerchiata. Bombardata a ritmo continuo con missili e aerei. Sebbene militarmente inferiore l’Ucraina resiste. Perché la libertà è un bene preziosissimo. E la libertà religiosa ne è una grande parte. Perché meglio morire combattendo che perire lentamente ogni giorno sotto il giogo dell’occupante. Le donne ucraine cantano nei …

Continua a leggere

di Pierluigi Consorti* La decisione di ricorrere all’uso della forza armata per gestire un conflitto è sempre il frutto di pensieri violenti che si traducono in azioni violente. Quando anche una sola parte implicata in un conflitto decide di ricorrere alla forza armata, trascina le altre nella spirale della violenza armata coinvolgendo pure quelli che …

Continua a leggere

Link: https://www.chiesacattolica.it/segreteria-generale-cei-suggerimenti-su-alcune-misure-per-fronteggiare-lemergenza-covid/ Cari Confratelli, abbiamo da poco celebrato il Mistero del Natale, contemplando la gloria del Verbo fatto carne. In queste settimane abbiamo avuto anche modo di gustare la bellezza e la fatica del “camminare insieme”, rintracciando nelle nostre comunità la stessa ricerca che mosse i pastori e i Magi verso Betlemme. Purtroppo, la pandemia …

Continua a leggere

Consignes sanitaires pour les cultes : précisions 2ème communiqué Suite à un rendez-vous avec le bureau central des cultes au Ministère de l’Intérieur ce vendredi 30 octobre 2020, voici quelques précisions concernant cette nouvelle période de confinement : – Si les lieux de culte peuvent rester ouverts pour le recueillement, il n’est pas possible de célébrer des …

Continua a leggere

Nel pieno della  pandemia da Coronavirus, la voce dell’ormai unico cardinale residente nel Settentrione italiano, Matteo Maria Zuppi, si è alzata  per rivolgere  una «preghiera alla Costituzione», riconoscendone il valore unitivo, dal punto di vista spirituale oltre che civile. La lettera è stata diffusa proprio nel periodo in cui all’Università di Pisa si svolgevano «da remoto»  le lezioni del …

Continua a leggere