DiReSom

Diritto e Religione nelle Società Multiculturali/ Law and Religion in Multicultural Societies/ Derecho y Religión en las Sociedades Multiculturales/ Droit et Religion dans les Sociétés Multiculturelles/ Recht und Religion in Multikulturellen Gesellschaften/ 多元化社会中的法与宗教 / القانون والدين في المجتمعات متعددة الثقافات

a cura di Simone Baldetti* I sei Protocolli con le confessioni religiose diverse dalla cattolica (consultabili qui) siglati il 15 maggio 2020 hanno stabilito le modalità per la ripresa delle celebrazione religiose con numerose confessioni presenti sul territorio italiano. Come emerso dall’intervista con il Prof. Pierluigi Consorti i Protocolli presentano un contenuto simile, con alcune …

Continua a leggere

n vista della ripresa delle celebrazioni liturgiche con concorso di popolo, prevista per il 18 maggio, il Comitato Tecnico Scientifico ha approvato il Protocollo, “raccomandando che – si legge in una Nota del Ministero dell’Interno – per le cerimonie religiose da svolgere nei luoghi di culto chiusi, ferme restando le misure sopra richiamate ed in relazione alla garanzia delle misure di distanziamento richieste e degli eventuali sistemi di aerazione disponibili, il numero massimo di persone non superi le 200 unità”.

È stato sottoscritto questa mattina a Palazzo Chigi, dal presidente della Conferenza episcopale italiana Gualtiero Bassetti con il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il protocollo che individua le misure di sicurezza sanitarie da rispettare per la ripresa delle celebrazioni liturgiche alla presenza dei fedeli a partire dal 18 maggio.

Giovedì 30 aprile gli avv. Stefano Gattamelata e Mauro Giovannelli, su mandato del Centro studi Livatino, hanno presentato ricorso al TAR-Lazio contro il dPCM 26/04/20, nella parte in cui, all’art. 1 co. 1 lett. i), conferma la sospensione delle cerimonie religiose, con la sola esclusione di quelle funebri (e queste a determinate condizioni). In allegato il testo integrale dell’atto.

Sua Eminenza Card. Gualtiero Bassetti
“Esprimo la soddisfazione mia, dei vescovi e, più in generale, della comunità ecclesiale per essere arrivati a condividere le linee di un accordo, che consentirà – nelle prossime settimane, sulla base dell’evoluzione della curva epidemiologica – di riprendere la celebrazione delle Messe con il popolo”.